News

 

 

The Park carries out many activities both on the area and National and International level in order to divulge and promote the protected areas. Here, it is possible to find the recent news, the warning of events and activities, the publications and the projects underway.

Il Parco si apre ai bambini, al via offerte didattiche e laboratori naturalistici

 Il Parco si apre ai bambini, al via offerte didattiche e laboratori naturalistici

Il Parco Naturale Regionale delle Serre mette in campo, per la stagione primaverile 2015, dalla metà del mese di marzo a quella di giugno, una campagna destinata alle scuole primarie volta alla sensibilizzazione e promozione delle attività di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio naturalistico e storico-artistico dell’Area protetta della Regione Calabria. Più in particolare, in ciascuna scuola che aderirà all’iniziativa, il personale del profilo Divulgazione del progetto “Natura e turismo”, nato dalla collaborazione con l’Azienda Calabria Lavoro, si occuperà di tenere delle lezioni gratuite agli alunni delle scuole primarie di ciascuno dei 26 comuni – delle province di Vibo Valentia, Catanzaro e Reggio Calabria - rientranti nel perimetro del Parco, attraverso le quali verrà ripercorso lo spaccato naturalistico e storico mediante l’ausilio di slide informative e con un linguaggio semplice ed efficace.

Dai Sic (Siti d’Interesse Comunitario), passando per flora e fauna, l’itinerario proposto dal Parco delle Serre procederà per i monumenti principali , gli eventi storici più importanti, garantendo la giusta esposizione ai cittadini del futuro, il tutto in un’ottica di educazione ambientale, di rispetto della natura e riscoperta del territorio. Nell’accezione che solo la riscoperta della terra in cui viviamo e della sua storia consentono di scrivere ad un popolo la sua autobiografia, il Parco Naturale delle Serre, pone come obbiettivo quello di rendere maggiormente consapevoli i cittadini sin dalla tenera età delle potenzialità del territorio, per la costruzione comune di un futuro migliore.

Oltre che le lezioni gratuite scolastiche, fanno parte dell’offerta didattica i seguenti progetti di cui le scuole potranno avvalersi attraverso un contributo minimo. Con il progetto  didattico “La vita del legno , si intende coinvolgere gli alunni delle scuole nella tutela del proprio ambiente naturale dando l’opportunità di visitare  un laboratorio artigianale dove i bambini avranno la possibilità di osservare come avviene la trasformazione e lavorazione del legno d’erica. La “Vita da ape” è un laboratorio didattico per avvicinare i bambini al mondo dell’apicoltura, alla vita delle api, alla loro organizzazione. “La metamorfosi” consiste in una visita al giardino botanico di “Rosarella” attraverso percorso dedicato allo studio della biodiversità ed alla scoperta degli abitanti dello stagno. Sarà allestito un laboratorio didattico dove i bambini potranno osservare la  magia della trasformazione dei girini in rane e  rospi adulti. Il progetto didattico “Le vie del bosco” vuole offrire ai bambini la possibilità di osservare direttamente l'ecosistema "Bosco", scoprirne la bellezza, la biodiversità confrontando alberi, foglie, fiori, frutti e gli animali che lo abitano. Il percorso consentirà, inoltre, ai bambini di impararne a riconoscere la flora e la fauna.

 

Le scolaresche in visita guidata al Parco delle Serre

 

Il Parco Naturale Regionale delle Serre ha dato avvio alle visite guidate per le scolaresche all’interno dell’Area protetta della Regione Calabria. Gli alunni delle scuole primarie di primo e secondo grado potranno ammirare le bellezze naturalistiche e storiche che l’Ente Parco offre. I bambini - omaggiati da gadget come cappellini o colori -  saranno immersi nel mondo della natura e della storia da personale esperto e qualificato che li accompagnerà nei percorsi del Parco. Sarà cura, infatti, dei collaboratori del profilo “Divulgazione” operanti nell’ambito del progetto “Natura e Turismo” nato dalla collaborazione con l’Azienda Calabria Lavoro, di guidare alunni e maestri nella scoperta del territorio, dalla Certosa di Serra San Bruno, al Santuario Mariano di Santa Maria del Bosco, dai percorsi didattici tematici a quelli di archeologia industriale, i piccoli cittadini del futuro potranno esplorare un territorio di 26 comuni che abbracciano le province di Vibo Valentia, Catanzaro e Reggio Calabria, il tutto nella sicurezza garantita dal personale di vigilanza del Parco delle Serre. Oltre che le visite guidate del tutto gratuite, le scolaresche, potranno avvalersi attraverso un contributo minimodi vari progetti didattici quali: “La vita del legno” , si intende coinvolgere gli alunni delle scuole nella tutela del proprio ambiente naturale dando l’opportunità di visitare  un laboratorio artigianale dove i bambini avranno la possibilità di osservare come avviene la trasformazione e lavorazione del legno d’erica. La “Vita da ape” è un laboratorio didattico per avvicinare i bambini al mondo dell’apicoltura, alla vita delle api, alla loro organizzazione. “La metamorfosi” consiste in una visita al giardino botanico di “Rosarella” attraverso percorso dedicato allo studio della biodiversità ed alla scoperta degli abitanti dello stagno. All’interno di un laboratorio didattico i bambini potranno osservare la  magia della trasformazione dei girini in rane e  rospi adulti. Il progetto “Le vie del bosco” vuole offrire ai bambini la possibilità di osservare direttamente l'ecosistema "Bosco", scoprirne la bellezza, la biodiversità confrontando alberi, foglie, fiori, frutti e gli animali che lo abitano. Il percorso consentirà, inoltre, ai bambini di impararne a riconoscere la flora e la fauna del Parco delle Serre.

Il vivaio “Rosarella” aperto alle visite di bimbi ed adulti

 

Il Parco Naturale Regionale delle Serre, in occasione dell’arrivo della buona stagione, ricorda che il vivaio “Rosarella” – affidato all’Area protetta della Regione Calabria dal Comune di Serra San Bruno dal 2012 - è aperto per le visite al pubblico tutti i giorni dalla 9.00 alle 19.00. Il vivaio, dopo una situazione di degrado e d’incuria che lo ha visto protagonista in negativo negli anni passati, è stato completamente riqualificato grazie all’attenta e oculata  gestione del Parco e all’esperienza degli operatori che si sono dedicati con dedizione e sacrificio alla sua cura, per risollevarne le sorti. Oggi, grazie a questa importante opera di rilancio, il vivaio rappresenta un autentico giardino botanico nel quale, sotto l’occhio vigile e competente di operai specializzati, vengono messe in campo tecniche di riproduzione e di allevamento di piante e piantine autoctone.  La preferenza, a favore delle specie indigene non ha escluso, tuttavia, la sperimentazione di specie provenienti anche da un clima esterno a quello mediterraneo ma che in quello calabrese, ed in particolare in quello montano del comprensorio delle Serre, possono trovare condizioni favorevoli di sviluppo. Le piantine prodotte nel vivaio vengono variamente destinate: sono prima di tutto utilizzate nei cantieri di forestazione gestiti direttamente dall’Ente Parco delle Serre, e per l’educazione ambientale. Proprio in quest’ottica il vivaio “Rosarella” rappresenta un punto d’interesse di straordinaria importanza. Nei prossimi mesi, il Parco delle Serre, metterà in campo, proprio all’interno del vivaio “Rosarella” un laboratorio adeguato la cui funzione sarà quella della ricerca nella direzione dello sviluppo sostenibile diventando, in questo senso, una importante sede di attività di educazione ambientale che il Parco rivolge soprattutto agli alunni delle scuole. La palude, il laghetto, i campi coltivati e la stazione di compostaggio del verde infatti sono spazi in cui si svolgeranno i laboratori ed iniziative indirizzate sia ai bambini ma anche agli adulti, perché c’è sempre un’età giusta per imparare il rispetto dell’ambiente e del vivere nella natura.

 

Al via il concorso didattico “La magia della natura tra storia e cultura”


Il Parco Naturale Regionale delle Serre mette in campo il concorso con finalità didattiche “La magia della natura tra storia e cultura”, rivolto agli alunni delle scuole primarie. La scoperta della natura e della storia del proprio paese in un ottica di educazione ambientale e di  riscoperta del territorio, sono punti essenziali del bagaglio culturale degli alunni delle scuole poiché solo la consapevolezza e la conoscenza del territorio in cui l’uomo vive e agisce, consentono ad un popolo di scrivere la propria autobiografia. Il Parco delle Serre, ha tra i suoi obiettivi quello di sensibilizzare e rendere maggiormente consapevoli i cittadini, sin dalla tenera età, di quanto la propria terra possa loro offrire in termini di qualità della vita e di risorse economiche eco-sostenibili.

Con questa iniziativa, frutto della collaborazione nata tra l’Ente e l’Azienda Calabria Lavoro nella realizzazione del progetto Natura e Turismo che vede impegnati 49 disoccupati beneficiari di un tirocinio formativo della durata di dodici mesi, il Parco delle Serre continua la sua opera nel campo dell’educazione ambientale e della diffusione del valore del rispetto dell’ambiente nelle  giovani generazioni.

Il concorso, articolato in due sezioni, è riservato agli studenti delle scuole primarie dei comuni compresi nell’Ente Parco, ricadenti nelle province di Vibo Valentia, Catanzaro e Reggio Calabria,  per l’anno scolastico 2014/2015. Sezione Baby: possono partecipare tutti i bambini, della prima, seconda e terza classe, della scuola primaria dei comuni facenti parte del territorio del parco. Ad ogni bambino verrà richiesto di elaborare un disegno a tema naturalistico “Illustra le bellezze paesaggistiche e naturalistiche del paese in cui vivi; Sezione mini: possono partecipare tutti i bambini, della quarta e quinta classe, della scuola primaria dei comuni facenti parte del territorio del parco, ad ogni bambino verrà richiesto di elaborare un testo descrittivo “Descrivi le bellezze paesaggistiche e  naturalistiche del paese in cui vivi, ponendo particolare attenzione agli aspetti storico culturali e artistici”.

Sono previste 4 categorie di partecipazione per fasce d’età: miglior disegno “mini baby”: riservato ai bambini della prima e seconda classe; miglior disegno “baby”: riservata ai bambini della terza classe; miglior elaborato descrittivo “mini junior” riservato ai bambini della classe quarta; miglior elaborato descrittivo “junior” riservato ai bambini della quinta classe. Si partecipa al concorso in forma individuale (singolo studente) inviando un elaborato, sulle tematiche oggetto del concorso che dovrà essere il più possibile contestualizzato nella realtà territoriale di appartenenza.

 Gli elaborati dovranno essere recapitati nelle segreterie delle scuole tramite gli insegnati e consegnati presso la sede del Parco Naturale Regionale delle Serre, sita in Via Santa Rosellina n. 2 a Serra San Bruno (VV), entro e non oltre il 30/05/2015. Gli elaborati saranno valutati da una apposita commissione di valutazione costituita dall’Ente Parco. Saranno premiati tre elaborati per ogni singola categoria e tutti i partecipanti verrà consegnato un attestato di partecipazione. Per ogni categoria al 1° classificato andrà un buono libri di € 100,00; al 2° classificato, buono libri di € 50,00 al 3° classificato, gioco educativo “l’Ecosistema”. Ad ogni partecipante verrà consegnata una pergamena ricordo ed un nido artificiale per uccelli.

 

 

 

Page 2 of 7

Amministrazione Trasparente
Go to top