News

 

 

The Park carries out many activities both on the area and National and International level in order to divulge and promote the protected areas. Here, it is possible to find the recent news, the warning of events and activities, the publications and the projects underway.

Riqualificata l’area “Belle donne” e ripristinato l’uso della fontana di particolare qualità organolettiche

 Il personale di “Conservazione e manutenzione” del progetto “Natura e turismo” - nato dalla collaborazione tra l’Azienda Calabria Lavoro, in qualità di ente proponente, e il Parco Naturale Regionale delle Serre - unitamente a quello del Comune di Mongiana, ha portato a termine un’opera di riqualificazione dell’area denominata “Belle donne”, sita nel comune delle Reali Ferriere Borboniche. La zona, di particolare interesse naturalistico, rappresenta un’area di rara bellezza, notevolmente visitata dai cittadini di tutto il comprensorio montano, anche grazie alla presenza di un fontana di acqua cristallina dalle proprietà organolettiche di rilevante importanza. L’intervento, frutto della sinergia nata trai due enti pubblici, ha permesso di mettere in campo la sistemazione della porzione di terreno antistante la fonte, la pulizia del manto stradale dall’annoso problema del fogliame cadente e la mezza in sicurezza dell’intera area per mezzo della progettazione di staccionate di legno che nei prossimi giorni verranno posizionate.

«E' importante – ha detto il sindaco di Mongiana Bruno Iorfida - mantenere pulito il nostro bosco, la nostra risorsa. Per questo abbiamo iniziato in collaborazione con il Parco Regionale delle Serre una campagna di pulizia straordinaria, in particolare alla fontana delle belle donne e i luoghi vicini, a breve saranno installati anche cartelli informativi. Credo – ha proseguito - che valorizzare gli scorci di verde aiuti a migliorare la qualità della vita non solo dei cittadini residenti in quelle zone , ma anche di tutte quelle persone che frequentano il luogo e utilizzano l'acqua della fontana. Il nostro impegno non certo si fermerà alla pulizia, ma anche al mantenimento dell'ordine. Spero che le persone che si recheranno nei boschi, d'ora in avanti, rispettino la natura e non abbandonino rifiuti o altro, perchè "trovare pulito è un piacere ma lasciare pulito è un dovere". Un grazie – ha concluso Iorfida - va ai lavoratori di “Conservazione e manutenzione” del progetto “Natura e turismo” e alla direzione del Parco delle Serre per aver iniziato questa fattiva collaborazione che spero possa sfociare in un progetto rivolto alle scuole e agli studenti dei nostri splendidi territori».  

Dal canto suo, il commissario straordinario del Parco delle Serre, Salvatore Carchidi, ha sottolineato come «il Parco delle Serre, sta mettendo in campo un disegno generale di programmazione e di riqualificazione dei luoghi simbolo del territorio. L’intenzione è quella di recuperarli e renderli fruibili a cittadini, visitatori e turisti.  Occorre urgentemente – ha aggiunto - porre in essere un uso più consapevole, attento ed efficiente delle strutture naturalistiche che, tutte insieme, operando in sinergia con le istituzioni, possono creare un volano di sviluppo per il territorio non soltanto dal punto di vista naturalistico ma anche al fine di favorire la valorizzazione del patrimonio storico-artistico e culturale. Si ringrazia il Comune di Mongiana per la proficua collaborazione che, siamo certi, durerà nel tempo e sarà alla base di ulteriori ed importanti risultati».

In distribuzione il calendario 2015 del Parco Naturale delle Serre

E’ il racconto, attraverso schegge fotografiche, del passaggio del tempo e delle stagioni immortalato nel gioco della luce e del diaframma, che racchiude in grembo la maestosità della natura e l’ingegno dell’opera umana. Il calendario da muro 2015 del Parco Naturale Regionale delle Serre, in distribuzione gratuita, è stato realizzato dal servizio “Divulgazione” - nell’ambito del progetto regionale “Natura e Turismo” nato dalla collaborazione con l’Azienda Calabria Lavoro - mediante le immagini del concorso fotografico “Scatti dal Parco”.

Mentre il valore documentale delle immagini si dipana tra il bianco di luna delle valli innevate e i riflessi del sole estivo nei borghi senza tempo e senza età, lo spaccato storico, culturale, ambientale, antropologico del vivere nei comuni del Parco sembra custodire un reliquario di ricordi che sorprendono la memoria. Il paesaggio offre uno spettacolo meraviglioso, con la presenza silenziosa dei monti seghettati che circondano Serra San Bruno che vanno a spegnersi lentamente in verdeggianti colline, per poi scivolare oltre l’orizzonte e perdersi nel mare di borghi antichi come Badolato sullo Ionio e Pizzo Calabro sul Tirreno.

In questo contesto vivono i comuni che fanno Parte del Parco Naturale Regionale delle Serre, 26 in tutto, che, nel corso dell’anno, non mancano di organizzare coinvolgenti iniziative per cittadini e turisti di passaggio, grazie anche all’ospitalità dei rifugi montani e ai numerosi agriturismi presenti in tutta la sua estensione. Nei prossimi giorni sarà in distribuzione anche il calendario da tavolo, grazie al quale, sulle scrivanie prenderanno vita la flora e la fauna del Parco che lasceranno l’occhio dell’osservatore felicemente sbigottito e lo accompagneranno in un viaggio nella natura che durerà 12 mesi. Attraverso le immagini fotografiche si è voluto dare valore alla trasmissione delle realtà del Parco in maniera documentaria e non artificiale. Le foto, infatti, esprimono direttamente la missione del Parco delle Serre, quella di preservare e tutelare un patrimonio naturalistico e storico-architettonico dal valore inestimabile.

 

Ricostruito il ponte in legno davanti alla Certosa.

In occasione del doppio cinque centenario della beatificazione di Bruno di Colonia, fondatore dell'Ordine dei certosini, e del ritorno dei monaci nella Certosa di Serra San Bruno, il Parco Naturale Regionale delle Serre ha realizzato ex novo il ponte in legno adiacente a quello di Santo Stefano, sul fiume Ancinale, innanzi al monastero bruniano. L'opera, costruita interamente in legno locale grazie alle maestranze del Parco, si abbraccia perfettamente alla bellezza del paesaggio e all'amenità dei luoghi cari a San Bruno che li ha magnificamente descritti nella celebre lettera a Rodolfo il Verde intorno al 1097.

Riqualificato il Vivaio Rosarella.

E’ una goccia di splendore nel pieno centro della foresta delle Serre vibonesi. Il vivaio Rosarella - grazie alla dedizione dei lavoratori di “Conservazione e manutenzione”, nell’ambito del progetto “Natura e turismo”, nato dalla collaborazione tra l’Azienda Calabria Lavoro e il Parco Naturale Regionale delle Serre - torna a meravigliare i visitatori che potranno immergersi nel percorso vivaistico. Le piante hanno ripreso nuovo vigore cosi come pure il paesaggio che gode della cura giornaliera dei lavoratori. In corso c’è la progettazione e la futura installazione di pannelli descrittivi che avranno il compito di accompagnare il visitatore alla scoperta della flora e della fauna presenti all’interno del Parco delle Serre.

Page 5 of 7

Amministrazione Trasparente
Go to top